L’estate influenzerà i nostri rapporti sessuali: scopriamo il perchè.

Condividiamo con il bonobo, lo scimpanzè dell’africa centrale, sia il 95% del patrimonio genetico sia l’essere sganciati dall’ estro, l’obbedienza ai cicli ormonali e stagionali. Il bonobo potrebbe far sesso per far pace con il vicino, siamo gli unici animali che fanno sesso per piacere e non solo per riprodursi. Nonostante ciò, neurotrasmettitori e ormoni, pur non obbligando all’attività sessuale, ne restano il fondamentale meccanismo biologco.

Cerchiamo di capire che ruolo ha l’estate nei nostri incontri sessuali:

  • In estate si fa più sesso rispetto alla primavera e l’inverno, perchè le giornate si allungano e l’aumento di luce e di sole aumenta la produzione di vitamina D, che a sua volta raddoppia le dosi dei livelli di testosterone, l’ormone del desiderio. Il testosterone è prodotto principalmente dai testicoli maschili ma in diverse quantità è prodotto anche dalle ovaie femminili e dalle ghiandole surrenali, nelle donne in età riproduttiva ha un picco appena prima dell’ovulazione, e provoca maggior desiderio sessuale al momento di maggior fertilità.
  • Inoltre l’esposizione al sole sviluppa la serotonina, antidepressivo naturale. Quindi il risultato è un umore positivo, predisposto al contatto con gli altri e una maggiore eccitabilità fisico-sessuale.
  • Stimoli sessuali sono a portata di mano, per esempio si vedono più corpi scoperti e abbronzati. Corpi fisicamente statuari.
  • Psicologicamente parlando, primavera ed estate vengono vissuti con un atteggiamento di apertura,  sono stagioni piene di colori, di movimento, di rinascita, si ha voglia di leggerezza, il tempo è più diluito e si ha maggiori occasioni per rilassarsi.

E’ evidente che per tutti questi motivi, l’estate è una stagione ricca di possibilità..

Gli amori estivi sono stati cantati da molti, spesso in chiave nostalgica come se nella maggior parte dei casi gli incontri che si fanno nel periodo estivo siano destinati a rimanere intrappolati in questa stagione.. e spesso clandestini.

Significativa è l’ultima strofa di Summer of ’69 di Bryan Adams, il quale cantava..

<<Stavi in piedi sulla veranda di tua madre
Mi hai detto che avresti aspettato per sempre
Oh e quando mi hai tenuto per mano
Sapevo che sarebbe stato adesso o mai
Quelli erano i migliori giorni della mia vita

Lì nell’estate del ’69>>.

Buon solstizio d’estate a tutti..

La chimica dell’amore: perchè il colpo di fulmine esiste.

Molte sono le ricerche sui segnali di approccio interpersonale, di seduzione, di invito ad un avvicinamento sessuale. Quando due persone sono attratte sessualmente in maniera reciproca segnalano questa situazione con messaggi non verbali. Alcuni di questi sono quelli che Cook (1971) definisce statici (es:volto, trucco, abbigliamento, ecc..), altri costituiscono reazioni fisiologiche e non sono sotto controllo(es:dilatazione pupille), altri sono interamente sotto controllo (es: uso sguardo, postura, contatto fisico).

L’uso efficace della comunicazione non verbale richiede l’attento invio dei segnali e l’attento monitoraggio del loro effetto sull’interlocutore. Un movimento nella direzione di una maggiore intimità provoca un’accresciuta attivazione nella controparte: se è visto come piacevole ci sarà reciprocità, se ritenuto sgradevole o imbarazzante ci sarà allontanamento.

Secondo alcuni autori (Liebowitz, 1983; Sabelli et al.,1990) l’infatuazione può avere origine da una molecola: la feniletilamina (FEA). È un anfetamina prodotta naturalmente dall’organismo responsabile delle sensazioni di gioia, ilarità ed euforia. Ci si infatua quando i neuroni del sistema limbico vengono saturati o resi sensibili dalla FEA ( o da norepinefrine e dopamina). Le terminazioni nervose si abituano alla stimolazione o i livelli dell’ormone scendono. L’attrazione svanisce e l’attaccamento si fa più importante, si instaura un nuovo equilibrio chimico: le endorfine calmano la mente e riducono l’ansia. Si tende ad avvertire sicurezza e stabilità.
Rimane presente l’ossitocina, che ci spinge al contatto fisico e agli abbracci.

La prima fase per la creazione di una coppia è l’innamoramento.

Nessuno che sia ancora in gradodi ricordare l’evento improvviso e violento di un intenso innamoramento definirò la scelta del partner come una “libera scelta”. L’innamoramento a prima vista  è pura biologia, che si manifesta con euforia e violente reazioni fisiche come sudorazione, palpitazione, insonnia, dipendenza emotiva concentrazione sul aprtner, sensazione di grande energia. Anche Platone riteneva si trattasse un processo autonomo, definiva l’impulso sessuale <totalmente irrazionale, un’anima che non accetta nessuna disciplina.>.

L’incontro con l’altro ripropone la ritualizzazione delle proprie rappresentazioni interne della coppia genitoriale. Nel gioco dell’innamoramento l’area dell’illusione in principio unisce e separa la coppia. I partner si creano e si scoprono, dandosi fiducia reciprocamente, mutualità e intimità. L’idealizzazione si può intendere come l’illusione di far combaciare l’oggetto reale con il proprio compagno interno.

L’innamoramento è chiaramente legato allla  sopravvivenza della specie: la sua durata è di minimo sei mesi e puo durare fino a tre anni (evoluzionisticamente è interpretato come il tempo minimo in cui una donna possa rimanere incinta e prendersi cura della prole).

Dal punto divista sintomatologico l’attrazione è caratterizzata da uno stato mentale alterato con:

  • innalzamento del tono dell’umore che ricorda molto le fasi ipomaniacali del disturbo bipolare, questo potrebbe sottindere il funzionamento di analoghe modificazione neurofisiologiche: aumento del funzionamento dei sistemi dopaminergico e noradrenergico.
  • Altri comportamenti legati all’attrazione sono il restringimento degli interessi e i pensieri intrusivi riguardanti il partner, simile al disturbo ossessivo compulsivo, ciò è dovuto ad una disfunzione serotoninergica.
  • Nelle fasi iniziali di una relazione i livelli di serotonia si abbassano, la serotonina è il neurotrasmettitore del benessere, coinvolta nella regolazione dell’umore.
  • Si presenta un alto livello di cortisolo (creare legami sociali induce stress), la stimolazione delle ghiandole surrenali provoca un aumento di testosterone nelle donne e diminuisce negli uomini, come se la natura volesse farci incontrare a metà strada. Il testosterone è un ormone androgeno prodotto soprattutto da testicoli maschili  ma in piccole quantità anche dalle ovaie femmiline, ha un ruolo nel desiderio sessuale, nelle donne ha un picco appena prima dell’ovulazione.
  • Il cuore batte più velocemente grazie ad una scarica di adrenalina causata da neurotrasmettitori di eccezione, epinefrina e norepinefrina, prodotte dalle ghiandole surrenali, nel midollo spinale e nel cervello.

Il passaggio dall’innamoramento all’amore richiede la capacità di rivalutare il rapporto in uno spazio più reale, nel rispetto delle reciproche differenze. La coppia, condividendo le varie esperienze, sviluppa complicità e appartenenza. Non si cerca più solo la conferma del Sé ma anche una spinta verso il cambiamento.

L’attaccamento è caratterizzato dall’esigenza di vicinanza e da segni di malessere e agitazione quando si verifica la separazione dall’oggetto dell’attaccamento e da riduzione di questi segni dopo il riavvicinamento, inoltre, necessita di un determinato tempo per svilupparsi.

Nell’ultimo decennio i dati hanno sottolinenando il ruolo chaive di neuropeptidi come ossitocina e vasopressina in questa fase. La vasopressina sembrerebbe legata alla regolazione  della persistenza sessuale, nell’assertività e del predominio. L’ossitocina, nell’uomo, sembra ridurre le risposte allo stress e viene rilasciata durante l’esecuzione di diverse tecniche di rilassamento. L’ ossitocina è un ormone peptidico, prodotto dai nuclei ipotalamici e prodotto dalla ghiandola pituitaria posteriore. È ormai da tempo assodato come questo ormone giochi un ruolo centrale durante il travaglio e il parto e successivamente nel processo di allattamento. Più recentemente è stato inoltre indicato come elemento chiave nelle interazioni sociali e nelle nostre reazioni sentimentali, da questo il soprannome di “ormone dell’amore”. L’ ossitocina difatti aumenta i comportamenti pro-sociali come altruismo, generosità ed empatia e ci porta ad essere più propensi a fidarci degli altri. Questi effetti socio-cognitivi emergono in conseguenza della soppressione dell’azione dei circuiti prefontale e cortico-limbico, con conseguente abbassamento dei freni inibitori sociali come la paura, l’ansia e lo stress.  L’ossitocina è legata all’intimità, sensibilizza la pelle, incoraggiando il contatto fisico, e con il contatto aumentano i livelli della stessa.

L’ossitocina, tra l’altro, attiva le vie dopaminergiche e i centri dopaminergici del piacere. Dopamina e noradrenalina, possono essere importanti per l’inizio di un rinforzo della relazione, la dopamina può essere considerata la sostanza che attiva la curiosità e in questo modo l’interesse verso l’altro.

Quando siamo innamorati l’altra prsona vive nei nostri centri emotivi del nostro cervello. Quando perdiamo qualcuno i nostri centri cerebrali si scatenano cercando questa persona perché siamo abituati a vederla a sentirla ad abbracciarla. L’iperattività nel sistema limbico è asscoiata a depressione e a bassi livelli di serotonina , faremo fatica a dormire , siamo ossessionati, siamo inappetenti. C’è anche una carenza di endorfine, che regolano i percorsi del dolore, e questa potrebbe essere la causa del dolore fisico che sentiamo.

Guarire dal mal d’amore si può, ma questa è un’altra storia.

 

Sesso & Salute: 7 motivi per cui fare sesso allunga la vita.

Il sesso è importante non solo per la sopravvivenza fisica della razza umana, ma anche per la sorpavvivenza degli individui. È una parte naturale dell’essere vivi: migliora l’umore, il tono della pelle e ci fa sentire appagati e felici.

Scopriamo perchè fare sesso con regolarità è il segreto di una vita longeva e felice:

  1. fare sesso fa consumare calorie, quindi è un ottimo modo per perdere peso.  Baciando chi amiamo possiamo arrivare a consumare fino a oltre 20 calorie, e addirittura un’ora di baci appassionati può farci superare l’equivalente di un etto e mezzo di pasta. Avere un incontro intimo in una posizione tradizionale per circa un’ora brucia quanto 30 minuti di corsa e ci aiuta ad abbattere i livelli di colesterolo cattivo, quindi ci mette al riparo dal rischio di malattie cardiovascolari. Ma se vogliamo migliorare i risultati occorre mettere in gioco un po’ di fantasia: più la posizione è scomoda migliore è il risultato dietetico.
  2. Gli uomini preferirebbero far l’amore al mattino, perché i loro livelli di testosterone sono più alti. Le donne, invece, sono più inibite probabilmente perchè nella propria testa scorre già l’elenco degli impegni della giornata, d’altronde il desiderio sessuale è strettamente correlato allo stato di rilassamento. Eppure, svegliarsi con coccole e orgasmi ti rende felice. A dirlo è una ricerca dell’Oregon State University: il piacere orgasmico ha un effetto energezzinate, poichè stimola l’attività cerebrale e i sensi, fare sesso al mattino ti rende ottimista, non solo per le sostanze endogene che attiva, ma anche perché influenza positivamente l’autostima, scaccia l’ansia e la depressione. Questo consentirà di avere una migliore resa lavorativa e di sentirsi appagati nella coppia. Il contatto fisico riduce i livelli di cortisolo, cioè l’ormone dello stress cronico, e aumenta i livelli di ossitocina, provocando un senso di calma, questo aiuterà ad appianare le varie discussioni del giorno prima!
  3. Il sesso in oltre è un antiage naturale: durante un rapporto intimo vengono sprigionati ormoni che aiutano a migliorare la circolazione sanguigna, irrorano i vasi e perciò mantengono vivi e tonici i nostri tessuti. I capelli saranno più forti e la pelle più tonica grazie ai livelli di estrogeni in circolo.
  4. Il sesso rafforza il sistema immunitario, studi scientifici effettuati presso la Wilkes University in Pennsylvania, hanno concluso che le persone che fanno spesso l’amore hanno maggiori quantità di immunoglobuline A, ossia gli anticorpi che proteggono dai virus. L’ orgasmo migliora del 20% lefficacia delle cellule immunitarie.
  5. Come abbiamo già visto in un precedente articolo, il sollievo sessuale aiuta a dormire grazie all’innalzamento di ossitocina ed endorfine.
  6. Un gruppo di ricercatori della Queen’s University di Belfast, nel 2001, scoprì che avere rapporti tre volte alla settimana dimezza il rischio di infarto o ictus.
  7. Le donne che hanno orgasmi regolari presentano una soglia del dolore piu alta, graze alla produzione di estrogeni, endorfine e corticosteroidei. La scusa del mal di testa è ormai fuori moda! Il sesso allevia anche il dolore causato da emicrania e il dolore mestruale.

“Il sesso… che cos’altro è gratis e divertente, ti far fare ginnastica e non fa ingrassare?”

                                                                                                                (Cit. dott.ssa B. Wilson)

Dott.ssa Silvia Corrent

Undici segreti più uno… per rendersi indelebili nella memoria del partner.

Il segreto di un amore longevo è rendersi indelebili nella memoria del o della partner. Illustrerò dodici metodi per spargere i semi del desiderio nel o nella partner:

  • Fai qualcosa che sia fuori dall’ordinario ma ben congeniato, conta il tempo dedicato e la premeditazione.
  • Fai qualcosa di speciale regolarmente, in questo modo si rinforzerà il sistema di attaccamento.
  • Fai qualcosa di speciale in momenti imprevedibili, se pensi che la regolarità possa far perdere alle cose ciò che le rende magiche.
  • Guardatevi negli occhi frequentemente, favorirà l’intimità.
  • Scopri cosa piace sessualmente all’altra persona.
  • Insegna al partner cosa ti piace, il suo cervello memorizzerà il tuo entusiasmo.
  • La novità aiuta la sopravvivenza della coppia, le persone sono biologicamente inclini a cercare esperienze nuove.
  • Fai qualcosa che dia il batticuore, un esperimento ha dimostrato che se le persone provano paura durante un appuntamento, per esempio sulle montagne russe, spesso scambiano quel sentimento per amore. Infatti, in una situazione pericolosa, l’adrenalina in circolo fa aumentare il battito cardiaco, la pressione del sangue, la glicemia e il metabolismo, proprio come succede durante l’eccitazione sessuale.
  • Fai qualcosa di buono per qualcuno che è caro al partner, il sistema limbico del partenr esprimerà gratitudine e ti ancorerà nella memoria.
  • Riassumi e immortala i momenti d’amore.
  • Prendi esempio dai pappagalli: stai solo con chi gradisci, prenditi cura dell’altro/a.

Ed infine.. usa tutti e cinque i sensi:

  • Vista:  L’occhio vuole la sua parte, perciò egala foto, indossa indumenti sexy, prenditi cura di te, arricchisci l’ambiente con la giusta luce, per esempio con candele.
  • Olfatto: Gli odori sono molto importanti, il profumo degli estrogeni aumenta la velocità della circolazione sanguigna, così come il testosterone. Questo accade perchè il bulbo olfattivo è in contatto diretto con il nucleo settale del cervello, centro dell’erezione. Inoltre, per esempio, alcune persone trovano attraente l’odore all’interno di una macchina nuova, e questo odore accelera il processo di conoscenza reciproca; accade perchè questi materiali hanno molecole simili agli stereodi sessuali umani. Il vinile, per esempio, è un composto chimico simile al testosterone.
  • Tatto: Abbracciate la persona che amate, tenetevi per mano, questi messaggi non verbali, raggiungono direttamente  centri del piacere prima di essere registrati dalla corteccia cerebrale. Toccare, non solo segnala affetto e attenzione, ma aumenta il rilascio di endorfine, e quindi di piacere, nel sistema nervoso.
  • Gusto: a quanto pare il dessert migliore in un primo appuntamento è il cioccolato, nel quale sono presenti sostanze che rilasciano nel cervello agenti chimici legati all’umore. Non solo migliora l’umore e tranquilizza, nel cioccolato è presente la feniletilamina, un composto chimico prodotto dal corpo quando ci innamoriamo.
  • Udito: Una voce morbida (il tono usato dagli adulti con i bambini) comunica calma, mentre un voce troppo alta si percepisce come troppo dominante ed invadente ed una voce monotona come una voce noiosa. Un buon punto di partenza per sedurre è sussurrare all’orecchio sinistro (deputato al controllo delle emozioni) del partner. Le donne cambiano la voce durante l’ovulazione e parlano con toni più alti. L’obiettivo è quello di «catturare» il maschio proprio nel momento più favorevole alla procreazione.

Dott.ssa Silvia Corrent